Tour Armenia e Georgia

Tour Armenia e Georgia 2020

divider-rosso-1

Alla scoperta dell’Armenia e Georgia nel 2020

divider-rosso-1

10 giorni / 9 notti

CODICE: AR100901

Tour Armenia  e Georgia 2020

divider-rosso-1

Il Viaggio

Questo itinerario è alla ricerca di una delle culle della civiltà cristiana.
Si possono visitare i monasteri più significativi dell’Armenia e della Georgia.

Itinerario

Tbilisi- Mtshketa- Gori – Borjomi -Vardzia- Gyumri – Dilijan –
Goshavank – Sighnaghi -Gremi

Durata

10 giorni / 9 notti

programma dettagliato

divider-rosso-1

1° giorno, giovedì: Partenza dall’Italia – Arrivo a Tbilisi – Trasferimento in hotel

Arrivo a Tbilisi e trasferimento in hotel. Pernottamento.

2° giorno, venerdì: Tbilisi (C/P/C)

Dopo la prima colazione, scoperta di Tbilisi, l’affascinante capitale della Georgia, che offre un’ampia varietà di monumenti e luoghi da visitare. Il tour inizia con la visita della chiesa di Metekhi, situata su una collina che domina il fiume Kura. Con una moderna cabinovia che parte dal parco della libertà si raggiungerà poi la Fortezza di Narikala, costruita nel IV secolo sulla collina che domina la città, la cui forma attuale si deve agli interventi fatti nel XVI e nel XVII secolo. Discesa a piedi al Quartiere di Abanotubani, uno dei pochi posti al mondo nel quale si trovano, a pochi passi una dall’altra, una Moschea e una Sinagoga. Visita della Cattedrale di Sioni, al cui interno è custoidita la croce di Santa Nino, la suora evangelizzatrice della Georgia. Pranzo e visita della Basilica Anchiskhati, costruita nel 6° secolo e la più antica chiesa di Tbilisi. Visita del Museo Nazionale Georgiano e successivamente passeggiata su Rustaveli Avenue per apprezzare la bellezza ottocentesca della capitale Georgiana. Cena con spettacolo tradizionale e pernottamento a Tbilisi.

3° giorno, sabato: Tbilisi – Mtshketa – Gori – Borjomi (C/P/C) 205 km

Colazione in hotel. Partenza per Mtskheta, antica capitale e centro religioso della Georgia oggi patrimonio dell’UNESCO. Visita della Chiesa di Jvari, costruita nel VI secolo su una collina in posizione dominante sulla città nel luogo dove Santa Nino eresse una croce in legno al posto di un tempio precristiano, e della Cattedrale di Svetitskhoveli, costruita nel XI secolo nel luogo dove la tradizione vuole sia sepolta la tunica di Cristo. Proseguimento per Gori, la città natale di Stalin, con visita del museo Stalin, un imponente edificio costruito nei pressi della casetta di mattoni dove il dittatore visse con la famiglia per quattro anni. Arrivo a Borjomi, cena e pernottamento.

4° giorno, domenica: Borjomi – Vardzia – Gyumri (C/P/C) 240 km

Dopo la prima colazione partenza per la visita di Vardzia, uno dei luoghi più affascinanti della Georgia. Fondata nel XII secolo per volere della regina Tamar, questa della città rupestre rappresentata l’immagine più bella della Georgia dell’Età d’Oro e accoglie al suo interno una chiesa in pietra con affreschi ben conservati, cantine per il vino, refettori e centinaia di dimore scavate nella roccia fino a auna profondità di cinquanta metri. Lungo la strada sosta fotografica alla fortezza di Khertvisi (X sec) e proseguimento per il confine georgiano-armeno. Dopo le formalità doganali, cambio del trasporto e proseguimento del viaggio verso Gyumri, la seconda città dell’Armenia, dove si avrà il tempo di visitare il centro dell’antica Kumayri, molto bello per le architetture di inizio novecento caratterizzate da facciate in tufo decorate in stile Art-Nouveau. Cena e pernottamento

5° giorno, lunedì: Gyumri – Echmiadzin – Yerevan city tour (C/P/C) 150 km

Dopo la prima colazione, partenza per Echmiadzin, città soprannominata “il Vaticano armeno” perché sede del Catholicos della Chiesa Apostolica Armena. Visita della Cattedrale voluta da San Gregorio Illuminatore, la prima cattedrale del Mondo Cristiano, oggi Patrimonio UNESCO. Arrivo a Yerevan e visita del memoriale del Genocidio Armeno sulla collina di Tzitzenakaberd (la Fortezza delle Rondini), un complesso dedicato al milione e mezzo di armeni morti per mano dei Turchi Ottomani nel 1915. Proseguimento al complesso di Cascade, una scalinata monumentale in stile Art Nouveau che ospita al suo interno la collezione d’arte moderna di Gerard Cafesjian. Passeggiata a piedi fino alla Piazza del Teatro dell’Opera Armena e poi lungo Northern Avenue, la via pedonale dello shopping fino a Piazza della Repubblica, circondata dagli edifici più belli della città, dove lo stile staliniano incontra l’architettura armena, e dove ogni sera in estate ha luogo lo spettacolo delle fontane danzanti. Cena con spettacolo tradizionale di musica e danze e pernottamento.

6° giorno, martedì: Yerevan – Khor Virap – Noravank – Yerevan (C/P/C) 240 km

Dopo la prima colazione, partenza verso il sud dell’Armenia e visita del monastero di Khor Virap, dominato dal profilo innevato del grandioso Monte Ararat, in posizione suggestiva nei pressi del confine con la Turchia. Il complesso monastico fortificato ospita al suo interno il pozzo-prigione (Khor Virap significa “pozzo profondo”) in cui nel III secolo venne rinchiuso, per 13 anni, San Gregorio l’Illuminatore. Partenza per Areni, nella regione di Vayots Dzor, il luogo dove si trovano le testimonianze della più antica tradizione vinicola del mondo. Proseguimento per Noravank, opera dell’architetto Momik, un monastero circondato da aspre montagne rocciose di colore grigio e rosso, con al suo interno la chiesa a due piani, unica in tutta l’Armenia, di Surp Astvatsatsin, riccamente decorata da bassorilievi. Pranzo con degustazione di vino presso una cantina locale e rientro a Yerevan, cena e pernottamento.

7° giorno, mercoledì: Yerevan – Garni – Geghard – Sevan – Dilijan (C/P/C) 80 km

Dopo la prima colazione, partenza per la regione Kotayk visita del tempio di Garni, un tempio ellenistico romano del 1° secolo d.C. e l’unico a sopravvivere dopo la cristianizzazione dell’Armenia nel IV secolo d.C. Proseguimento del viaggio verso il monastero rupestre di Geghard (patrimonio mondiale dell’UNESCO), situato in una stretta gola e parzialmente scavato nella roccia. Il nome del Monastero, Geghard, in lingua armena significa “lancia”, poiché qui venne custodita per secoli la lancia che trafisse il costato di Cristo sulla Croce. Pranzo in un ristorante dove si assisterà alla preparazione del Lavash, il tradizionale pane armeno (nominato patrimonio immateriale dell’umanità dall’UNESCO). Proseguimento per il Lago di Sevan, lo “smeraldo d’Armenia”, un lago alpino d’acqua dolce tra i più elevati al mondo, situato a 1900 m.s.l.m. che occupa un trentesimo della superficie totale dell’odierna Armenia. Visita del monastero di Sevanavank, situato sulla sommità di una penisola rocciosa dalla quale si aprono panoramispettacolari sul lago e sulle montagne circostanti. Arrivo a Dilijan, una cittadina situata al centro dell’omonimo Parco Nazionale, in un’area ricca di boschi e corsi d´acqua, soprannominata “la Svizzera d’Armenia” per gli splendidi paesaggi naturali che la circondano. Cena e pernottamento.

8° giorno, giovedì: Dilijan – Goshavank – Tbilisi (C/P/C) 245 km

Dopo la prima colazione, partenza verso nord attraversando i panorami boscosi della Regione di Tavush e visita del Monastero di Goshavank, ricostruito sui resti di una chiesa più antica distrutta da un terremoto nel 1188. La sua ricostruzione fu voluta da uno degli uomini più importanti della storia armena, Mkhitar Gosh, uno studioso e uomo di stato il quale fu l’autore del primo codice legislativo armeno e la cui tomba si trova a poca distanza dal monastero. Pranzo e partenza per il confine con armeno-georgiano presso Bagratashen, disbrigo delle formalità doganali e cambio di trasporto. Proseguimento per Tbilisi, cena e pernottamento.

9° giorno, venerdì: Tbilisi – Sighnaghi – Gremi – Tbilisi (C/P/C) 300 km

Colazione in hotel e partenza verso il Kakheti, la regione vinicola della Georgia, associata al buon vino e a una eccezionale ospitalità. Qui le montagne della Catena del Grande Caucaso compongono il paesaggio assieme ai prati fertili della regione. Visita di Sighnaghi, una cittadina che, con la sua cinta muraria e con il suo quartiere vecchio, è rimasta praticamente intatta come nel XVIII secolo. Pranzo a Qvareli, dove si potranno degustare i piatti tipici della zona, conoscere il metodo tradizionale di vinificazione in anfora (nominato Patrimonio Immateriale dell’Umanità dall’UNESCO) e assaggiare il vino georgiano. Proseguimento a Gremi e visita della cittadella reale con la Chiesa degli Arcangeli, quanto rimane di ciò che una volta era la fiorente città di Gremi, capitale del regno di Kakheti nel XVI e XVII secolo. Rientro a Tbilisi, cena e pernottamento.

10° giorno, sabato: Tbilisi – Italia (C/-/-)

Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto.

tariffe

divider-rosso-1
Quote valide fino al 31/12/20 2 pax
PARTENZA LIBERA
I prezzi sono dati a persona in EURO in doppia
1.280€
PARTENZA SU MISURA Indicaci il tuo Budget e le tue Richieste.
Contattaci ora

Quota per persona in camera doppia a partire da 1.280,00 €

La quota comprende

    • Trasferimenti da/per aeroporto
    • Pernottamenti come da programma
    • Auto/Minivan/Minibus privato con aria condizionata a seconda del numero di partecipanti
    • Guida locale parlante italiano in Georgia
    • Guida locale parlante italiano in Armenia
    • Visite ed escursioni come da programma
    • Trattamento di pensione completa con acqua inclusa ai pasti dalla colazione del 2° giorno alla colazione del 10° giorno
    • Degustazione di vini locali ad Areni e a Sighnaghi
    • Cena con spettacolo tradizionale folcloristico armeno a Yerevan
    • Cena con spettacolo tradizionale folcloristico georgiano a Tbilisi
    • Ingressi previsti
    • Tasse locali – Assicurazione spese mediche (fino 5.000€ possibile aumentare massimale)

La quota non comprende

  • Biglietto aereo internazionale
  • Bevande alcoliche e spese personali
  • Pasti non menzionati
  • Mance
  • Assicurazione medica, consigliata
  • Tutto quanto non menzionato nella voce “Le quote comprendono”

richiedi un preventivo gratuito

nubilaria viaggi novara agenzia viaggi

chi siamo

contatti

tour ecuador viaggio isole galapagos - agezenzia viaggi novara nubilaria viaggitour ecuador + galapagos - nubilaria viaggi novara agenzia viaggi